Il 23 maggio riaprirà il Centro servizi

Il Progetto Policoro in diocesi

Il Progetto Policoro è un progetto promosso dalla CEI, scaturito dall’intento comune degli organi di Pastorale giovanile, Pastorale del lavoro e Caritas, di riflettere sulla disoccupazione giovanile e sui problemi del lavoro specifici dell’Italia meridionale.

Da 22 anni, secondo un’articolazione diocesana, le linee d’azione del progetto si esplicano nell’impegno a mettere in relazione le pastorali diocesane con l’associazionismo, nell’evangelizzazione dei giovani disoccupati o con situazioni di lavoro irregolari, nella formazione di una nuova concezione del lavoro nella coscienza e mentalità dei giovani, nell’attuazione di gesti concreti quali la creazione di nuove imprese. La figura di riferimento è quella dell’animatore di comunità, un laico responsabile che in sintonia con le tre pastorali e le filiere delle associazioni agisce per la promozione del Progetto nella diocesi.

Nei tre anni di incarico, affiancato da un tutor, si occupa di curare reti con le associazioni presenti nel territorio che aderiscono alle filiere dell’evangelizzazione e della formazione, partecipare insieme ad altri animatori agli incontri formativi nazionali, regionali e interregionali per crescere insieme e condividere esperienze, acquisire informazioni utili per metterle a disposizione dei giovani, valorizzare le potenzialità dei giovani e le opportunità del territorio.

Nella nostra diocesi l’esperienza del Progetto Policoro è una realtà presente ormai da quasi un ventennio, durante il quale, tra le altre attività, ha accompagnato dei giovani nella realizzazione di alcuni “gesti concreti”: attività economiche intraprese da giovani che si sono avvalsi del supporto del progetto. Nell’ultimo periodo si è fatta sempre più chiara l’esigenza di migliorare e aggiornare il progetto per offrire alla comunità un servizio completamente rinnovato e adatto alle caratteristiche del nostro territorio.

In questo ultimo anno di pausa infatti, l’animatore in carica Andrea Usai giunto al terzo anno del progetto, affiancando il nuovo animatore Giulia Sanna, hanno fatto esperienze formative nazionali, regionali e interregionali che hanno dato la possibilità di ristrutturare al meglio il nuovo servizio. Per questo anno sono in calendario diverse azioni: il 23 maggio riaprirà il centro servizi, uno sportello d’ascolto rivolto a tutti i giovani che hanno necessità di avere informazioni sui temi del lavoro e delle opportunità rivolte a loro dalle istituzioni nazionale e locali.

A settembre ripartirà il “Progetto Scuola”, che vedrà entrare il Policoro nelle scuole superiori per dare spazio e voce alle idee giovanili. Per qualsiasi informazione e richieste di contatto, gli animatori di comunità del Progetto Policoro sono già disponibili nel nuovo gruppo Facebook “Policoro Ales-Terralba”.

Andrea Usai