Festa del Ciao. Inaugurato il nuovo anno

Il presidente, a nome di tutta l’Associazione, coglie l’occasione per porgere a tutti i lettori di Nuovo Cammino l’augurio di vivere con gioia il Natale del Signore

La Festa del Ciao targata ACR, tenutasi lo scorso 3 dicembre a San Gavino Monreale nei locali del Centro pastorale, ha aperto ufficialmente il percorso diocesano di tutti i ragazzi che nelle diverse parrocchie della nostra diocesi (Villacidro, Guspini, Gonnosfanadiga, Terralba e Sardara) da ottobre hanno iniziato il loro percorso nelle associazioni parrocchiali. Alcuni gruppi hanno scelto il percorso Acr come cammino di catechesi per via della sua impronta esperienziale; certamente una scelta in linea anche con il recente Incontro sui giovani che la nostra diocesi ha da poco vissuto, e da cui a più riprese è emersa la necessità di rinnovamento della catechesi, troppe volte ancora marcatamente scolarizzata.
Ragazzi
Il tema di quest’anno Pronti a scattare, è strettamente collegato al brano del Vangelo di Marco (Mc 12,41-42) noto ai più come l’obolo della vedova, icona biblica per tutta l’Azione Cattolica per l’anno 2017-2018. Accompagnati da questo passo, siamo chiamati ad osservare ed imitare Gesù e i suoi discepoli che osservano il “come”. Il loro sguardo non assomiglia ad una bilancia. Non guardano “quanto” e neppure “cosa”. Piuttosto sono interessati a capire il “come” viene compiuto il gesto dell’offerta, perché è dall’atteggiamento che si può intuire qualcosa delle motivazioni che nascono dal cuore. Gesù dunque, mentre osserva, discerne. Soprattutto nota ciò che non era notato da nessuno: una donna, per di più vedova e dunque di condizione estremamente umile. Attraverso questo speciale slogan, allora, i ragazzi saranno chiamati ad osservare gesti, parole e atteggiamenti di Gesù, quasi scattando delle fotografie su alcuni momenti salienti riportati nella Parola; si tratterà di uno stile da acquisire nella loro esperienza di fede, valida oltre i “confini” dell’esperienza del gruppo Acr a cui appartengono, per poter essere sempre capaci di cogliere gesti e parole fondamentali con cui Gesù insegna a divenire suoi discepoli. Dei propositi certamente alti, degni di 150 anni di storia che proprio in questo anno l’AC ancora festeggia.
Adulti
L’incontro formativo per gli adulti è stato tenuto dal don Giuseppe Camboni assistente unitario della diocesi di Cagliari. Cosi il relatore ha introdotto il suo intervento: “Mi è stato chiesto di presentare una breve riflessione sulla realtà adulti-giovani e su come spesso sia difficile conciliare le cose tra le diverse generazioni anche nel nostro contesto associativo dell’Azione Cattolica”. Il relatore ha evidenziato la consapevolezza della Chiesa di possedere la forza e la bellezza dei giovani la capacità di rallegrarsi per ciò che comincia, darsi senza ritorno, di rinnovarsi e di ripartire per nuove conquiste. E proprio su questo messaggio Camboni si è soffermato: “Abbiamo una grande responsabilità che in fin dei conti è lo stesso mandato missionario di Gesù nel vivere e nel trasmettere i doni ricevuti e, riferendosi alla lettera di papa Francesco “Laudato sii” – ha precisato: – ci ricorda che Dio ha affidato a noi tutta l’opera del suo creato. “La società di domani” a cui fa riferimento il messaggio dei Vescovi è tutta la vita che abbiamo, il compito di custodire preservare e tramandare i doni spirituali come quelli morali, materiali e sociali. Ha espresso importanti considerazioni su “I giovani nelle pagine della Scrittura” Esaù e Giacobbe, il giovanissimo Samuele, Davide e Geremia, evidenziando che la profezia è strettamente legata alla gioventù e ci si porta a chiederci quali profezie e quali squarci di futuro ci offrano oggi i nostri giovani. In conclusione don Camboni ha puntualizzato: “l’Azione Cattolica da sempre ha fatto una scelta di dialogo e di fiducia reciproca e, non a caso la Chiesa la prende come modello di vita evangelica”. Vi faccio davvero i miei migliori auguri perché possiate essere davvero i maestri e discepoli di quei ragazzi che il Signore vi vuole affidare ai quali però anche vi affida. La giornata ha visto la sua conclusione con la celebrazione della Santa Messa concelebrata dagli assistenti don Franco e don Stefano e presieduta dal nostro vescovo Roberto.

Maria Pina Scanu e Andrea Mura

AGENDA – Appuntamenti diocesani per il 2018

18 Febbraio 2018 Giornata per il settore ADULTI;
25 Febbraio 2018 “Festa della PACE” ad Ales, presso i locali dell’oratorio e della Cattedrale;
06 Maggio 2018 “Festa degli INCONTRI” a Sardara, presso i locali dell’oratorio San Tarcisio e parrocchia Beata Vergine Assunta. Giornata UNITARIA per il gruppo ACR e gli ADULTI.

TEMPO ESTIVO

Dal 03 al 05 Luglio 2018 CAMPO FORMAZIONE ADULTI AC;
Dal 05 al 12 Agosto 2018 CAMPO SCUOLA ACR;
– In data da definirsi, CAMPO SCUOLA GIOVANISSIMI.