Avvento di solidarietà 2018 l’attesa si fa speranza

Il 16 dicembre in tutte le parrocchie della Diocesi

L’Avvento ci chiama a riflettere sul significato del vegliare, dell’attendere, proprio oggi nel tempo del tutto subito. Ci invita a guardare alla famiglia di Nazareth costretta a fuggire dalla propria terra. Papa Francesco ci invita a riconoscere nel Natale l’incontro di Cristo con l’umanità, soprattutto quella che ancora vive ai margini della società, nel bisogno e nella sofferenza, nelle tante guerre. Così nell’avvicinarsi alla vetta Natalizia l’Avvento esige un impegno solidale in tutte le nostre comunità parrocchiali come ci ricorda anche mons Stefano Russo, segretario generale CEI.

Permettetemi, cari fratelli cristiani, che anche io come direttore della Caritas Diocesana vi inviti a celebrare l’Avvento e il Santo Natale, voi e le vostre comunità, con la ricchezza di gruppi, associazioni e movimenti, in una dimensione di solidarietà, di fraternità cristiana, di carità. I poveri, le famiglie in difficoltà, gli scartati ed esclusi, i giovani e no senza lavoro, le persone sole, i carcerati devono sentire il calore della solidarietà, il vostro ascolto il vostro accompagnamento la vostra condivisione, il vostro dividere cinque pani e cinque pesci che avete.

Gesù ci dice: “Date voi stessi da mangiare”. L’agire liturgico di questo tempo deve essere vissuto da voi e dalle vostre comunità nella dimensione storica ed escatologica. Gesù viene nella liturgia ma anche nelle differenti manifestazioni concrete del nostro quotidiano: “I poveri li avrete sempre con voi”, “io sono con voi sino alla fine dei tempi”. Gli altri sono un dono, diamo loro noi il dono della condivisione. Tutto l’Avvento deve essere di solidarietà e di condivisione. Così questo tempo si fa speranza per noi e per gli altri.

Vi invito a celebrare così ogni singolo giorno dell’Avvento con iniziative proposte segni di solidarietà e di carità. In particolare vi ricordo che la terza domenica di Avvento è la domenica della solidarietà, la domenica lievito di speranza. Ricordatevi di dare solidarietà anche all’azione della Caritas diocesana impegnata in tanti progetti di carità della nostra diocesi e in tanti paesi del mondo.

Buon Avvento.

Don Angelo Pittau,
direttore Caritas diocesana