Comune e parrocchia insieme contro spopolamento e crisi

Gli scorsi 17 e 19 novembre ha avuto luogo, nella comunità cristiana del paese, la Visita Pastorale del vescovo mons. Roberto Carboni. L’evento, particolarmente sentito dalla popolazione, si è svolto in due giorni. Nella prima, domenica 17, durante la Messa del mattino mons. Carboni ha amministrato il sacramento della Confermazione a dieci ragazzi del paese, accompagnati dai padrini e madrine, dai genitori e da un’assemblea attenta e partecipe. Nella seconda si è concretizzato l’incontro ravvicinato con la popolazione. Il conferimento delle Cresime è stato preceduto dal saluto del parroco mons. Francesco Murgia, dal sindaco e da un componente del Consiglio Pastorale. Per l’occasione il sindaco Alessandro Merici ha presentato le peculiarità della comunità di Lunamatrona, mettendo in evidenza i dati statistici della popolazione e i servizi erogati dall’amministrazione locale verso bambini, adolescenti, adulti e anziani.

Da parte del primo cittadino è stato sottolineato come anche a Lunamatrona, sulla falsariga del trend italiano e territoriale, il fenomeno dello spopolamento si stia avvertendo in maniera preoccupante: «Nonostante le strategie messe in campo dalla sfera amministrativa ed economica locale, ha spiegato il sindaco Merici, dal 2011 al 2019 la nostra comunità ha perso qualcosa come 120 abitanti. Un fenomeno che, fra le altre cose, è accompagnato da un vertiginoso aumento degli abitanti over 65 anni a fronte di un numero di nascite in netta diminuzione rispetto al passato». La signora Anna Putzolu, rappresentante del Consiglio Pastorale parrocchiale, ha presentato a Padre Roberto le realtà delle diverse associazioni che con entusiasmo e dedizione si adoperano per il bene comune.

Nel pomeriggio del 17 la Visita del Pastore della diocesi è proseguita, in parrocchia, nell’assemblea con la popolazione nella quale ha interagito con le realtà di volontariato locali: gruppi spontanei, associazioni, e i diversi comitati delle festività religiose del paese. Il 19 novembre mons. Carboni, durante la mattinata ha visitato l’istituto Cottolengo e gli ospiti della struttura. Nel pomeriggio dopo la celebrazione della Santa Messa, animata dal coro polifonico “Boxis De Luna”, Padre Roberto si è intrattenuto con i bambini e i ragazzi del catechismo e dell’oratorio coinvolgendoli amorevolmente in modo tale che potessero rispondere con spontaneità alle sue domande.

La serata si è conclusa con un piacevole momento conviviale organizzato da un gruppo di volontari. «È stata una grande esperienza per Lunamatrona, ha spiegato il parroco don Francesco, la visita ci ha permesso di vivere due giornate in cui l’intera popolazione ha avuto modo di sperimentare momenti di interazione cristiana e sociale attorno all’altare della nostra chiesa parrocchiale. Ringrazio di cuore tutte le famiglie del paese che si sono adoperate a far sì che padre Roberto potesse essere accolto come merita: l’amministrazione comunale per il suo supporto, le associazioni che hanno coordinato tutte le attività in maniera sinergica e tutti coloro che hanno apprezzato e goduto di questo costruttivo contatto ravvicinato col nostro amato Vescovo”. Il parroco ha concluso salutando padre Roberto a nome suo personale e della comunità e ringraziandolo per la sua sensibilità e umanità e per la sua bella e credibile immagine di Buon Pastore.

C.M.