Quando le parrocchie lavorano insieme

Arbus. Due settimane col Vescovo

Sporadiche resistenze non condizionano il funzionamento della nuova Unità Pastorale

Sabato 17 novembre presso la Parrocchia San Sebastiano con la S. Messa si è conclusa la Visita Pastorale di mons. Roberto Carboni alla comunità cristiana di Arbus. Tantissimi gli arburesi che hanno partecipato. Presenti anche le autorità civili e militari, tra cui il sindaco Antonio Ecca e i Carabinieri. Durante l’omelia il Vescovo ha ringraziato i sacerdoti per averlo aiutato a leggere meglio le realtà e per aver preparato questa visita pastorale, tutti gli operatori e quanti lo hanno accolto.

Padre Carboni ha sottolineato d’aver avuto l’occasione di conoscere meglio e apprezzare la cittadina, il bene fatto senza fare rumore, l’attenzione verso i più deboli, bisognosi e anziani, le diverse attività degli Oratori e delle Associazioni del paese, le proposte catechistiche e anche qualche resistenza e problematica, come anche tutta la chiesa in cammino (vedi testo sotto). Nel discorso di saluto, don Tarcisio Ortu, parroco di San Sebastiano, riprendendo un po’ il discorso di accoglienza di don Luca Carrogu, parroco della B. Vergine e del rappresentante delle Comunità, ha sottolineato che durante questa visita si è mostrato al Vescovo, tutte le realtà senza nascondere nulla, con tutto ciò che era positivo e con le varie problematiche.

Tra gli appuntamenti in questa Visita pastorale la S. Messa per la commemorazione dei Caduti in guerra. Nell’Assemblea unitaria, in cui dopo che due rappresentanti, uno della Parrocchia San Sebastiano e uno della Parrocchia B. V. Maria Regina hanno esposto e descritto la vita e le varie attività delle due parrocchie. Il Vescovo ha risposto ad alcune domande poste dai fedeli; la visita gli ammalati, che è stato un momento molto toccante e commovente per tutti; l’incontro con i Consigli Pastorali in cui si è discusso sulle varie realtà delle due parrocchie. Ma anche le Cresime; il pranzo sociale che, con un ricco menù e tantissima partecipazione, è stato un momento di grande convivialità e festa.

La visita alle scuole, l’appuntamento con i bambini e ragazzi del catechismo e i genitori che hanno accolto con grande gioia p. Carboni; l’incontro con le coppie di sposi e fidanzati e con le Associazioni ecclesiali e laiche, che ha visto davvero tanta partecipazione da parte di tutto il paese. Molto sentite e toccanti la visita ai ragazzi detenuti nella casa di Reclusione di Is Arenas e agli anziani della Comunità Alloggio, fortemente emozionati e felici della sua presenza, in cui il Vescovo ha evidenziato l’importanza di assistere e prendersi cura degli anziani e dei più deboli.

Insomma un’occasione in cui mons. Carboni, che ha deciso di iniziare la sua Visita pastorale da Arbus essendo il paese più lontano dalla Diocesi, ha avuto modo di approfondire la conoscenza delle comunità parrocchiali, che, pur presentando ancora alcune resistenze, sono già un’unica Unità pastorale. Per questo motivo infatti i due parroci, don Luca e don Tarcisio, hanno proposto la Visita pastorale interparrocchiale. Le due comunità parrocchiali hanno salutato il Vescovo, con alcuni doni consegnati nel suo ultimo giorno di permanenza, e hanno ricevuto un forte arricchimento grazie ai messaggi lasciati da p. Carboni sull’importanza di collaborare e camminare insieme per mettersi al servizio di chi ha bisogno, amando il prossimo come Gesù ci ha insegnato.

Le foto della conclusione della Visita Pastorale ad Arbus a questo indirizzo.