I 105 anni di Madre Lina

Nella casa-madre del “Cenacolo Cuore Immacolato e Addolorato di Maria” a San Gavino, le religiose si sono strette attorno a Madre Lina Pinna, per i suoi 105 anni. Gioia interiore, preghiera e segni significativi della devozione e affetto per la fondatrice della Congregazione, sostenuta da subito dal compianto mons. Antonio Tedde, e guida illuminata di una comunità religiosa da sempre impegnata nella cura ed educazione dei ragazzi. Gli auguri e le felicitazioni della comunità diocesana sono stati portati a Madre Lina dal vescovo padre Roberto, in un affettuoso incontro martedì 23 ottobre nel “Cenacolo” di San Gavino. ”Nuovo Cammino” si fa voce della diocesi, augurando a Madre Lina di poter guidare la comunità religiosa con rinnovata lucidità e saggezza, in una chiesa diocesana che si ispira ancora alla figura indimenticabile del compianto mons. Antonio Tedde.