L’antica statua di Santa Greca è tornata in parrocchia

Baressa. Dovrà essere sottoposta ad un adeguato restauro

Con la partecipazione di alcune autorità civili e militari, tra le quali il maresciallo Emanuele Ginone, comandante della stazione dei carabinieri di Gonnosnò, e il sindaco del comune di Baressa l’avv. Piergiorgio Corona, il vescovo mons. Roberto Carboni ha concelebrato col parroco padre Jerome una Santa Messa solenne di ringraziamento al Signore che ha favorito il ritrovamento dell’antica statua di Santa Greca e il suo rientro nella nostra chiesa parrocchiale. La popolazione è accorsa numerosa per ringraziare dell’avvenuto recupero del simulacro, trafugato circa vent’anni fa e restituito alla diocesi nel giugno scorso dal capitano dei carabinieri Paolo Montorsi, comandante del nucleo Tutela Patrimonio Culturale (TPC) della Sardegna.
La statua è stata restituita ma necessita di un restauro adeguato: tra le altre cose le verrà restituita la palma, simbolo del martirio e le saranno ricostruite alcune dita. Durante l’omelia P. Roberto ha parlato dei santi, che come la martire Santa Greca possano esserci d’esempio per il loro affidarsi completamente a Dio fino ad elevarsi a lui. Ha spiegato che la venerazione verso i santi è importante quando se ne segue l’esempio, perché la vita di ogni cristiano deve essere rivolta a Dio e la nostra fede ci possa consentire di fare la Sua volontà.
Durante la celebrazione in un breve discorso il sindaco Piergiorgio Corona ha espresso il ringraziamento della comunità tutta al Vescovo per la sua sollecitudine e per la celebrazione per il rientro di una statua venerata soprattutto dalla popolazione più anziana. I ringraziamenti sono stati rinnovati da P. Jerome, felice del “ritorno a casa” del simulacro di Santa Greca, che arricchisce il piccolo Museo parrocchiale realizzato dal precedente parroco don Bruno Cirina. A conclusione della Liturgia la benedizione solenne impartita dal vescovo mons. Carboni. Fuori dalla chiesa a rallegrare tutti i partecipanti un piccolo rinfresco in segno di festa, offerto dal Comune, così come l’addobbo floreale della chiesa. Bentornata, Santa Greca, nella comunità di Baressa.

Maria Coni