Guspini. Fiera di Natale

Il 15 e il 16 dicembre scorso si è svolta, nella piazza XX Settembre a Guspini, la Fiera di Natale 2018, con le iniziative “Pani e Casu e Binu Arrasu” e “Sa Mesa de il Turronis”. L’iniziativa, organizzata dall’Associazione Centro Commerciale Naturale APICE di Guspini, ha animato la cittadina ex mineraria e ha messo in bella vista le più pregiate produzioni gastronomiche del centro del Medio Campidano. Alle 10 di sabato 15 sono stati aperti gli stand fiera e l’inaugurazione si è svolta con l’intervento del dott. Martino Muntoni di AGRIS-RICERCA della Regione Autonoma della Sardegna, esperto del progetto AKINAS SPIN OV.

Il dott. Martino Muntoni, nel suo intervento, ha esposto il progetto AKINAS sulla biodiversità viticola ed arboricola della Sardegna per la produzione di spumanti innovativi da vitigni autoctoni. Il progetto AKINAS, che in sardo significa “uve”, è anche l’acronimo per Antigas Kastas de Ide pro Novas Arratras de inu de Sardinna (antichi vitigni per nuove tipologie di vino della Sardegna). Un progetto di ricerca finanziato dalla Regione Sardegna con la Legge Regionale n. 7 del 7 agosto 2007, per la promozione della ricerca scientifica e dell’innovazione tecnologica in Sardegna, teso a studiare i vitigni autoctoni minori della Sardegna, presenti nelle collezioni di germoplasma di AGRIS Sardegna, le più importanti dell’Isola e talvolta coltivati nei vecchi vigneti.

Il fine del progetto, secondo Martino Muntoni, è quello di valutare la possibilità di ottenere, da queste vecchie varietà, vini apprezzati dal consumatore moderno e, verificata questa ipotesi, di procedere all’iscrizione degli stessi al Registro Nazionale delle varietà di vite gestito dal CREA, il principale Ente di ricerca italiano dedicato all’agroalimentare, per conto del Ministero dell’Agricoltura e Foreste. Il progetto, iniziato il 2 agosto 2012, si è concluso il 2 febbraio 2017 e ha interessato, in sostanza, quattro annate agrarie. Alla Fiera di Natale hanno partecipato con i loro pregiati prodotti il Caseificio l’Armentizia Moderna, il Panificio Marcello Piras, la Scuola Alberghiera Alessandro Volta e il vinificatore Raimondo Frau dell’AKINAS.

Durante la mattinata di sabato 15 c’è stata la presentazione dei prodotti della Sardegna, Zafferano Oro di Sardegna di Valentina Saba, l’olio d’oliva di Gonnosfanadiga di Andrea Ghiani Agricura, il riso Molas di Stefano Curreli e il Frumento Antico Maurizio Frau e Canapa Luigi Sionis. La mattinata del 15 si è conclusa con le degustazioni dei piatti preparati dagli allievi e docenti della Scuola Alberghiera Alessandro Volta di Arbus. Per tutta la giornata si sono alternate esibizioni di balli e canti sardi che hanno animato la festa fino a tarda sera.