Festa per i Patroni S. Pietro e S. Paolo

Ales. Solenne e partecipata Concelebrazione in Cattedrale e processione per le strade della cittadina

La comunità alerese, che anche quest’anno si è ritrovata per festeggiare i patroni anche in giorni feriali: due apostoli e due personaggi diversi, ma entrambi fondamentali per la storia della Chiesa del primo secolo così come nella costruzione di quelle radici dalle quali si alimenta continuamente la fede cristiana. La cittadina, anche per l’impulso del Comitato che ruota intorno al Gruppo folk intitolato ai due Apostoli, con graduale fermento ha vissuto alcuni giorni di preparazione al giorno della festa. Con il Canto dei Vespri, sostenuto dal maestro Luigi Cau, e la Santa Messa martedì 27 giugno, dedicata alla preghiera per gli ammalati e gli anziani presieduta dal viceparroco, mercoledì 28 giugno la messa per le Famiglie, presieduta dal parroco e animata dal Coro Parrocchiale. Al termine dell’Eucaristia le famiglie si sono ritrovate per un momento di fraternità. Il culmine della festa è stato giovedì 29 giugno, giorno della memoria dei santi apostoli, quando la comunità intera si è riunita nella Cattedrale per la Solenne concelebrazione. La Santa Messa solenne alle ore 18,30 è stata presieduta dal vescovo mons. Roberto Carboni, concelebranti il parroco don Petronio Floris, il viceparroco don Emmanuele Deidda e alcuni sacerdoti della Forania di Ales, sostenuti dallo splendido e solenne canto del Coro Polifonico.

Articolo intero su Nuovo Cammino n. 12, pag. 8.

Don Emmanuele Deidda