Apre il servizio “Sportello Open Family”

Gonnosfanadiga. Promosso da “Io e te insieme Onlus”

Da giugno è attivo nel Medio Campidano il servizio Sportello Open Family, ideato dalla psicologa dott.ssa Roberta Saba in collaborazione con l’Associazione “Io e te insieme Onlus” di Gonnosfanadiga e promosso dalla Fondazione Banco di Sardegna. Lo sportello si rivolge soprattutto alle famiglie dei comuni di Gonnosfanadiga, Villacidro, Arbus e San Gavino che si trovano a dover affrontare la presenza di una disabilità, con l’obiettivo di sostenerle, accompagnarle e guidarle soprattutto nelle situazioni di disagio, sofferenza psicologica e difficoltà nella gestione delle criticità pratiche e concrete di vita quotidiana.

Il progetto, presentato venerdì 11 maggio a Gonnosfanadiga presso il Centro Socio Culturale di via Gramsci, interviene in un campo nel quale spesso non esistono altre proposte da parte delle istituzioni. I genitori dopo la diagnosi della disabilità del proprio figlio si ritrovano soli ad affrontare situazioni di disagio psicologico, senza sapere come e a chi rivolgersi per assistere ed educare un figlio disabile. Per i genitori e i caregivers in generale non è facile trovare le risorse necessarie e non sanno come poter incoraggiare il proprio figlio a raggiungere l’autonomia e garantirgli una vita dignitosa, vivono la paura e preoccupazione non sapendo chi si occuperà di lui quando non saranno più in grado di farlo loro.

Lo Sportello Open Family intende dare risposta a queste esigenze attraverso l’attivazione di uno spazio di sostegno e informazione psicologica all’interno dei locali a disposizione delle associazioni partner del progetto: “Io e te insieme Onlus”, associazione capofila presieduta da Vincenzo Martis, “Il Delfino Onlus” di San Gavino Monreale, “Famiglie Insieme Onlus” di Arbus, la “Cooperativa La Clessidra” con sede a Villacidro, e l’Ordine degli psicologi della Sardegna. Sono previsti eventi di gruppo sulla disabilità rivolti alle famiglie e cargivers per approfondire tematiche sulla disabilità e sensibilizzare la comunità, per condividere vissuti e scambiarsi informazioni e strategie per affrontare il quotidiano.

Da settembre 2018 a gennaio 2019 nei paesi di Gonnosfanadiga, Arbus e San Gavino, la psicologa Dott.ssa Roberta Saba sarà disponibile 2 ore al mese per consulenze psicologiche individuali o di coppia. A febbraio 2019 è previsto un evento finale sui risultati del progetto accompagnato da un’esibizione dei gruppi di persone con disabilità delle 3 associazioni sul tema “La disabilità”. Il progetto da solo non può colmare il vuoto istituzionale, ma è un primo importante segno di impegno e interesse nei confronti del mondo dei disabili e li coinvolge in prima persona.

Marilena Colombu