Costa Verde: “Boom di turisti e criticità in via di superamento”

Turismo. Nostra intervista al sindaco di Arbus Antonello Ecca

La Sardegna è sempre la meta delle vacanze preferita sia dagli italiani che dagli stranieri. Secondo i dati, forniti da Federalberghi, riferiti ai mesi di luglio e agosto 2017, il turismo nella nostra Isola ha registrato un significativo incremento delle presenze, sia degli italiani e, soprattutto, degli stranieri. Non avendo a disposizione i dati disaggregati del nostro territorio, abbiamo intervistato il sindaco di Arbus, dottor Antonello Ecca, che ci ha fornito alcune notizie, molto importanti, che dimostrano che anche il Medio Campidano è stato interessato da un importante incremento delle presenze turistiche nel mese di luglio e agosto 2017.

Signor Sindaco, ha già fatto un consuntivo sulla stagione turistica nella costa arburese?
I numeri ancora non si conoscono, posso solo dire che a luglio e agosto, in base alle notizie fornite dagli operatori turistici del territorio, rispetto agli altri anni, si è registrato un notevole incremento delle presenze, sia italiane che straniere. Sono molto contento e molto ottimista per il proseguo della stagione. Ritengo che il mese di settembre ci regalerà ancora tante presenze. Per questo motivo abbiamo deciso di proseguire, fino al 17 settembre, il servizio di salvamento a mare. Ritengo questo servizio molto importante da mantenere, perché nel mese di settembre ci saranno molte presenze. Cerchiamo di migliorare i servizi, come abbiamo fatto con i parcheggi a Piscinas e nelle altre località marine. Ma, soprattutto, per la prima volta, abbiamo mantenuto il servizio di salvamento a mare, e la guardia medica, in accordo con la ASL, sarà presente a Torre dei Corsari, fino al 10 settembre.
Ripeterà, nei prossimi anni, l’esperienza dei parcheggi a pagamento, a scapito dei parcheggi liberi, che hanno generato contestazioni e critiche?
Non c’è stato alcun problema, lo dimostra il grande ordine che siamo riusciti a realizzare nel parcheggio di Piscinas e di Scivu. Ne sono certo, anche perché l’appalto per i parcheggi è stato assegnato per i prossimi tre anni e verranno aumentanti i servizi. Non è vero quello che è stato detto, i parcheggi liberi ci sono, addirittura per proteggere l’area di Piscinas è stato istituito un servizio “navetta” dal guado del rio Naracauli fino alla spiaggia. Il funzionamento è avvenuto in maniera eccellente. Quello del parcheggio lo ritengo un risultato importante. Per questo ho ricevuto tanti complimenti, al di là di quello che hanno detto certe persone che parlano a vanvera.

Articolo intero su Nuovo Cammino n. 14, pag. 10.

Sergio Concas